CDP vs CRM: LE SETTE DIFFERENZE DA CONOSCERE - Mapp Italy

Iscriviti alla nostra Newsletter

CDP vs CRM: LE SETTE DIFFERENZE DA CONOSCERE

Thekla von Plate,
Content Marketing Manager @Mapp
CDP vs CRM: LE SETTE DIFFERENZE DA CONOSCERE');
share
linkdin
twitter
facebook

CDP e CRM sono due termini spesso utilizzati con lo stesso significato, ma in realtà sono due sistemi che presentano differenze sostanziali sia nelle modalità di funzionamento e implementazione che nei dati che riescono a gestire. Ma non preoccupatevi, ci abbiamo pensato noi di Mapp a riassumere le differenze più rilevanti qui sotto.

1) Qual è la differenza principale tra una Customer Data Platform (CDP) e una soluzione di Customer Relationship Management (CRM?)

Sentiamo ormai parlare di soluzioni di CRM da qualche tempo: esse aiutano le aziende a individuare e gestire tutti i contatti con i profili di clienti acquisiti e potenziali, così da mettere a punto strategie in grado di catturare nuovi clienti e massimizzare i profitti dei clienti già esistenti.

Dall’altro lato, le CDP sono relativamente nuove sul mercato. Una CDP è una soluzione che combina dati dei clienti di tipo sociografico, storico e comportamentale e che analizza questi dati per prevedere quali prodotti o servizi i consumatori acquisteranno, a quali condizioni e con quali incentivi.

In una CDP, i dati provenienti da molteplici fonti vengono automaticamente riuniti e consolidati. Ciò significa raccogliere dati diversi da quelli del negozio online dell’azienda, come ad esempio dati provenienti da attività di marketing tramite email o social media. Così facendo, la CDP elabora queste informazioni per creare profili unici dei clienti in grado di offrire alle aziende una visione olistica a 360 gradi di ogni singolo contatto. Nel processo vengono considerate le caratteristiche sociografiche, le transazioni e le interazioni che questi hanno con il brand; ciò si traduce nella visione unica dei propri clienti, che include informazioni su ordini e engagement precedentemente attuato.

I customer insight acquisiti durante il processo sono utili per la segmentazione e l’implementazione di comunicazioni automatizzate e super mirate. Le CDP, inoltre, eliminano la ridondanza dei dati abbinando e standardizzando i dati dei clienti su tutti i canali.

I sistemi CRM sono utilizzati principalmente nel B2B, mentre le CDP sono più adatti per contesti B2C, in particolare nel retail, nell’e-commerce e nelle vendite dirette.

2) Quali dati sono destinati al CRM e quali alla CDP?

Un sistema di CRM raccoglie dati da altre entità che stabiliscono una relazione con l’azienda stessa ovvero clienti, vendor, fornitori di servizi e partner. Esso è in grado di fornire una panoramica coerente di ogni area di business, dalla supply chain all’HR.

Il perimetro della CDP è invece molto più ampio e include sia le informazioni transazionali che comportamentali. Inoltre, i dati acquisiti provengono da un’ampia varietà di fonti. Oltre agli analytics provenienti dal sito web e dall’app, la piattaforma tiene conto anche delle visite in negozio, delle trattative di vendita, delle interazioni e ordini passati, ma anche dei form online completati e degli abbonamenti alla newsletter.

3) Qual è l’obiettivo delle CDP?

Le CDP gestiscono i dati dei clienti che sono distribuiti all’interno di tutta la stack Martech dell’azienda. La Customer Data Platform raccoglie e struttura i dati provenienti da varie fonti, online e offline. Tra i dati che figurano, oltre a quelli del CRM, vi sono analisi degli store online e delle app, così come informazioni dei sistemi di back-end e transazionali. Ciò consente alle aziende di utilizzare le informazioni sui clienti per produrre comunicazioni mirate nei canali di marketing pertinenti, come la personalizzazione di siti web, email o sconti.

4) In che modo le Customer Data Platform differiscono dalle Digital Experience Platform?

Mentre le CDP sono essenziali per il processo analitico, le Digital Experience Platform forniscono customer experience cross-canale. Quest’ultime aiutano le aziende a implementare rigorosamente i customer journey. Quest’area ha numerosi touchpoint e intersezioni con i sistemi di CMS (content management sistem). D’altro canto, le CDP acquisiscono e concentrano i dati da un’ampia varietà di fonti e li rendono utilizzabili per una visione coerente e completa di ogni contatto. Le aziende spesso scoprono che le Digital Experience Platform possono essere davvero efficaci quanto sono abbinate agli insight di una CDP.

5) Come entrano questi dati nella Customer Data Platform?

La CDP dovrebbe essere al centro di un’infrastruttura di dati integrata. Grazie alle interfacce API e ai connettori standard, i dati possono essere uniti ed elaborati in modo semplice e flessibile nella CDP. I dati vengono presi da diversi sistemi, consolidati e arricchiti in tempo reale, e viene loro dato un identificatore unico utile per ulteriori utilizzi.

6)Perché una CDP è così importante, soprattutto se si ha un e-commerce?

Retail ed ecommerce sono per definizione multi-canale. I clienti finali fanno acquisti nel mondo reale e online, e in entrambe le sfere si tratta di fornire una customer experience perfetta per ogni singolo cliente. Pertanto, la strategia di marketing dovrebbe essere progettata per indirizzare gli utenti nel canale appropriato, al momento più opportuno e con il messaggio giusto. Le CDP, grazie ai dati che vengono consolidati, rendono la segmentazione e la personalizzazione incredibilmente semplici. Di conseguenza, retail ed ecommerce possono trarre vantaggio da un engagement maggiore che spesso comporta un incremento delle vendite.

7) Che cosa distingue la CDP di Mapp dalla concorrenza?

La nostra CDP è integrata all’interno della nostra piattaforma di marketing digitale Mapp Cloud: questo elimina la necessità di doversi collegare ad altri strumenti esterni di analisi e marketing. I clienti traggono vantaggio dalle capacità e dall’esperienza del nostro modulo di customr analytics leader di mercato Mapp Intelligence. La nostra soluzione è progettata per utilizzare gli insight acquisiti per sfruttare tutto il potenziale offerto dai dati di prima parte, ottenendo di conseguenza un’efficace personalizzazione. Allo stesso tempo, il nostro modulo di marketing cross-canale Mapp Engage consente ai clienti finali di essere indirizzati da un’unica fonte tramite email, posta cartacea, messaggi push, SMS o Web, automatizzando così i contatti durante tutto il customer journey.

Se desideri saperne di più sulla nostra Customer Data Platform, contattaci! Saremo felici di mostrarti una demo!

 

RICHIEDI UNA DEMO






Torna al Blog ›
Articoli recenti

CDP vs CRM: LE SETTE DIFFERENZE DA CONOSCERE

Thekla von Plate,
Content Marketing Manager @Mapp
CDP vs CRM: LE SETTE DIFFERENZE DA CONOSCERE');
share
linkdin
twitter
facebook

CDP e CRM sono due termini spesso utilizzati con lo stesso significato, ma in realtà sono due sistemi che presentano differenze sostanziali sia nelle modalità di funzionamento e implementazione che nei dati che riescono a gestire. Ma non preoccupatevi, ci abbiamo pensato noi di Mapp a riassumere le differenze più rilevanti qui sotto.

1) Qual è la differenza principale tra una Customer Data Platform (CDP) e una soluzione di Customer Relationship Management (CRM?)

Sentiamo ormai parlare di soluzioni di CRM da qualche tempo: esse aiutano le aziende a individuare e gestire tutti i contatti con i profili di clienti acquisiti e potenziali, così da mettere a punto strategie in grado di catturare nuovi clienti e massimizzare i profitti dei clienti già esistenti.

Dall’altro lato, le CDP sono relativamente nuove sul mercato. Una CDP è una soluzione che combina dati dei clienti di tipo sociografico, storico e comportamentale e che analizza questi dati per prevedere quali prodotti o servizi i consumatori acquisteranno, a quali condizioni e con quali incentivi.

In una CDP, i dati provenienti da molteplici fonti vengono automaticamente riuniti e consolidati. Ciò significa raccogliere dati diversi da quelli del negozio online dell’azienda, come ad esempio dati provenienti da attività di marketing tramite email o social media. Così facendo, la CDP elabora queste informazioni per creare profili unici dei clienti in grado di offrire alle aziende una visione olistica a 360 gradi di ogni singolo contatto. Nel processo vengono considerate le caratteristiche sociografiche, le transazioni e le interazioni che questi hanno con il brand; ciò si traduce nella visione unica dei propri clienti, che include informazioni su ordini e engagement precedentemente attuato.

I customer insight acquisiti durante il processo sono utili per la segmentazione e l’implementazione di comunicazioni automatizzate e super mirate. Le CDP, inoltre, eliminano la ridondanza dei dati abbinando e standardizzando i dati dei clienti su tutti i canali.

I sistemi CRM sono utilizzati principalmente nel B2B, mentre le CDP sono più adatti per contesti B2C, in particolare nel retail, nell’e-commerce e nelle vendite dirette.

2) Quali dati sono destinati al CRM e quali alla CDP?

Un sistema di CRM raccoglie dati da altre entità che stabiliscono una relazione con l’azienda stessa ovvero clienti, vendor, fornitori di servizi e partner. Esso è in grado di fornire una panoramica coerente di ogni area di business, dalla supply chain all’HR.

Il perimetro della CDP è invece molto più ampio e include sia le informazioni transazionali che comportamentali. Inoltre, i dati acquisiti provengono da un’ampia varietà di fonti. Oltre agli analytics provenienti dal sito web e dall’app, la piattaforma tiene conto anche delle visite in negozio, delle trattative di vendita, delle interazioni e ordini passati, ma anche dei form online completati e degli abbonamenti alla newsletter.

3) Qual è l’obiettivo delle CDP?

Le CDP gestiscono i dati dei clienti che sono distribuiti all’interno di tutta la stack Martech dell’azienda. La Customer Data Platform raccoglie e struttura i dati provenienti da varie fonti, online e offline. Tra i dati che figurano, oltre a quelli del CRM, vi sono analisi degli store online e delle app, così come informazioni dei sistemi di back-end e transazionali. Ciò consente alle aziende di utilizzare le informazioni sui clienti per produrre comunicazioni mirate nei canali di marketing pertinenti, come la personalizzazione di siti web, email o sconti.

4) In che modo le Customer Data Platform differiscono dalle Digital Experience Platform?

Mentre le CDP sono essenziali per il processo analitico, le Digital Experience Platform forniscono customer experience cross-canale. Quest’ultime aiutano le aziende a implementare rigorosamente i customer journey. Quest’area ha numerosi touchpoint e intersezioni con i sistemi di CMS (content management sistem). D’altro canto, le CDP acquisiscono e concentrano i dati da un’ampia varietà di fonti e li rendono utilizzabili per una visione coerente e completa di ogni contatto. Le aziende spesso scoprono che le Digital Experience Platform possono essere davvero efficaci quanto sono abbinate agli insight di una CDP.

5) Come entrano questi dati nella Customer Data Platform?

La CDP dovrebbe essere al centro di un’infrastruttura di dati integrata. Grazie alle interfacce API e ai connettori standard, i dati possono essere uniti ed elaborati in modo semplice e flessibile nella CDP. I dati vengono presi da diversi sistemi, consolidati e arricchiti in tempo reale, e viene loro dato un identificatore unico utile per ulteriori utilizzi.

6)Perché una CDP è così importante, soprattutto se si ha un e-commerce?

Retail ed ecommerce sono per definizione multi-canale. I clienti finali fanno acquisti nel mondo reale e online, e in entrambe le sfere si tratta di fornire una customer experience perfetta per ogni singolo cliente. Pertanto, la strategia di marketing dovrebbe essere progettata per indirizzare gli utenti nel canale appropriato, al momento più opportuno e con il messaggio giusto. Le CDP, grazie ai dati che vengono consolidati, rendono la segmentazione e la personalizzazione incredibilmente semplici. Di conseguenza, retail ed ecommerce possono trarre vantaggio da un engagement maggiore che spesso comporta un incremento delle vendite.

7) Che cosa distingue la CDP di Mapp dalla concorrenza?

La nostra CDP è integrata all’interno della nostra piattaforma di marketing digitale Mapp Cloud: questo elimina la necessità di doversi collegare ad altri strumenti esterni di analisi e marketing. I clienti traggono vantaggio dalle capacità e dall’esperienza del nostro modulo di customr analytics leader di mercato Mapp Intelligence. La nostra soluzione è progettata per utilizzare gli insight acquisiti per sfruttare tutto il potenziale offerto dai dati di prima parte, ottenendo di conseguenza un’efficace personalizzazione. Allo stesso tempo, il nostro modulo di marketing cross-canale Mapp Engage consente ai clienti finali di essere indirizzati da un’unica fonte tramite email, posta cartacea, messaggi push, SMS o Web, automatizzando così i contatti durante tutto il customer journey.

Se desideri saperne di più sulla nostra Customer Data Platform, contattaci! Saremo felici di mostrarti una demo!

 

RICHIEDI UNA DEMO






Torna al Blog ›
Articoli recenti