Iscriviti alla nostra Newsletter

CUSTOMER DATA PLATFORM (CDP): CHE COS’è E COME SELEZIONARE QUELLA ADATTA PER IL TUO BUSINESS

Alexandros Drosinos, Solutions Consultant @ Mapp
CUSTOMER DATA PLATFORM (CDP): CHE COS’è E COME SELEZIONARE QUELLA ADATTA PER IL TUO BUSINESS');
share
linkdin
twitter
facebook

Customer Data Platform (CDP): ti sarà sicuramente capitato di averne sentito parlare! Per avere un marketing più incentrato sul cliente, è cruciale far ruotare tutto intorno a una CDP. Eppure solo il 14% delle aziende ha una visione a 360 gradi dei propri clienti e, tra coloro che ce l’hanno, solo il 44% afferma di potervi accedere tramite una Customer Data Platform. Molti business, però, faticano a capire quale tipo di CDP si integra meglio nel loro stack MarTech e come possono sbloccarne il pieno potenziale. Qual è la piattaforma giusta per il tuo business? È questo l’enigma.

Perché i tuoi clienti abbiano customer experience ottimali, hai bisogno degli strumenti giusti per archiviare e segmentare i dati dei clienti, attivare e implementare campagne e arricchire e analizzare gli insight. Pensa all’impatto a lungo termine che più piattaforme possono avere sul tuo stack MarTech: più strumenti in compartimenti separati possiedi, più frammentati saranno i tuoi dati e quindi le tue attività di marketing.

Il consolidamento dei dati dei clienti e delle tecnologie semplifica il tuo stack e aiuta i tuoi strumenti a collaborare meglio per consentirti di eseguire campagne di marketing performanti coerenti su tutti i canali.

Per darti una mano, abbiamo risposto a diverse domande fondamentali sulle Customer Data Platform. Partiamo subito con la prima!

SOMMARIO

Che cos’è una Customer Data Platform (CDP)?

Come funziona una Customer Data Platform?

Qual è la differenza tra una CDP, DMP e CRM?

Tipi di Customer Data Platform

A cosa dovrebbero pensare le aziende quando scelgono una CDP?


CHE COS’E’ UNA CUSTOMER DATA PLATFORM (CDP)?

Una Customer Data Platform (CDP) è un software di marketing che unifica, raccoglie e archivia i dati dei tuoi clienti da varie fonti per creare una visione unificata e completa, a 360 gradi, del cliente. Il suo scopo è aiutarti a creare profili cliente utilizzando questi dati per comprenderne caratteristiche, interazioni e comportamento lungo il customer journey. Questi insight sono impiegati per ottimizzare la customer experience e di conseguenza:

  • Migliorare il customer engagement
  • Aumentare le conversioni e ridurre il tasso di abbandono del carrello
  • Far crescere e attivare il tuo database clienti
  • Sviluppare le relazioni con i clienti
  • Consolidare la customer loyalty

COME FUNZIONA UNA CUSTOMER DATA PLATFORM?

Molte aziende utilizzano un data lake, un data warehouse o generici marketing cloud quando devono utilizzare i propri dati. Se è vero che questi strumenti presentano ottimi use case per alcuni business, si tratta di modelli che di solito richiedono un supporto IT e di specialisti dei dati per via del loro formato grezzo o della loro mancanza di flessibilità o accessibilità dei dati.

Una CDP unifica e archivia i dati dai modelli sopra citati o direttamente dalla fonte di dati stessa e li centralizza e normalizza per renderli più comprensibili e flessibili. Su questa base, raccoglie poi dati clienti zero-party e di prima parte dai tuoi diversi touchpoint. Le CDP possono aiutare le attività di eCommerce e vendita al dettaglio a colmare il divario tra dati online e offline per ottenere una visione dei clienti completa e omnicanale.

Tra i tipi di dati importati e raccolti dalle CDP ci sono:

  • Dati transazionali
  • Informazioni comportamentali
  • Dati di interazione con il sito web e le app
  • Visite in negozio
  • Interazioni e ordini passati
  • Dati del CRM
  • Moduli online e iscrizioni alla newsletter

Dal momento che i dati dei clienti si immettono nella CDP da tutte queste diverse fonti, la chiave è strutturare e gestire tali informazioni in modo efficiente perché possano essere usate ogni giorno. La segmentazione dei dati nei profili cliente ti offre una visione unificata per avere informazioni accurate su chi sono i tuoi clienti e personalizzare i tuoi contenuti sul canale giusto e al momento corretto.

Mapp-Customer-Profile-Structure-ExampleImmagine : dati unificati in una CDP

Il punto di forza di una CDP è che agevola la strutturazione dei dati dei clienti per renderli fruibili. Può fungere inoltre da database centrale per tutti gli altri strumenti.

A seconda della piattaforma, i dati possono essere passati alla CDP utilizzando caricamenti in batch o streaming di dati. Per avere insight in tempo reale, lo streaming dei dati è l’opzione migliore perché consente a un flusso continuo di dati nel tuo sistema di essere reattivo.

Il nostro cliente Flaconi, ad esempio, ha utilizzato i Data Streams di Mapp per attivare il proprio marketing in tempo reale e creare una CX eccezionale rispondendo alle interazioni con i clienti in modo altamente personalizzato.

A CHI SERVE UNA CUSTOMER DATA PLATFORM?

  • Ai marketer: nel loro lavoro quotidiano li aiuta ad abbinare i dati con il marketing multicanale, per prendere decisioni basate sui dati piuttosto che su intuizioni e istinto;
  • Ai data analyst: consente un uso più avanzato per chi sa come lavorare con i dati, cosa tracciare attraverso dashboard personalizzate, come testare e segnalare i risultati ad altre parti interessate;
  • Ad altri stakeholder: a seconda della tua CDP e dei requisiti utente, puoi dare accesso ai dati a stakeholder tecnici, senior management, team che servono i clienti e agenzie. Mapp Cloud prende davvero sul serio la gestione dei dati e garantisce che si possano impostare dei limiti per i diversi stakeholder.


QUAL È LA DIFFERENZA TRA CDP, DMP E CRM?

Il CRM e la DMP sono altri strumenti di raccolta, utilizzo e archiviazione di diversi tipi di dati. Secondo molti vendor sono queste le soluzioni migliori per la tua azienda, ma le capacità e i casi d’uso sono molto diversi ed è quindi importante conoscere le differenze per capire in che modo si adattano ai tuoi obiettivi aziendali. Ecco delle definizioni sintetiche:

  • CDP: sono database clienti centralizzati che creano profili unificati a partire dai dati raccolti e accorpati dai tuoi silos di dati separati. Le CDP utilizzano principalmente dati di prima parte e li combinano rendendoli utilizzabili da altre soluzioni nello stack per migliorare la CX. Il loro scopo è aiutarti con le tue azioni di marketing.
  • DMP: vengono impiegate per migliorare la pubblicità, il retargeting e il media buying. I dati sono anonimi e provengono da cookie, dispositivi e indirizzi IP e vengono memorizzati solo temporaneamente. Le DMP possono incanalare questi dati nelle CDP per sviluppare ulteriormente i profili dei clienti. Hanno lo scopo di aiutarti con la pubblicità e sono anche definibili come piattaforme gestite dai marketer.
  • CRM: tracciano e gestiscono le interazioni con i clienti esistenti e potenziali. Vengono utilizzate per supportare i team di vendita e i dati di marketing possono essere integrati nei sistemi CRM utilizzando connettori o data entry manuali. Il loro scopo è aiutarti con le vendite.

Le maggiori differenze tra CDP, DMP e CRM sono i dati che utilizzano, le loro capacità e i casi d’uso per raggiungere diversi obiettivi aziendali. Ti proponiamo un breve riepilogo di seguito:

Mapp-CDP-DMP-CRM-Chart

Immagine: differenze tra CDP, CRM e DMP


TIPI DI CUSTOMER DATA PLATFORM

Con il tempo le CDP si sono evolute e, allo stesso tempo, sapere di più sulla segmentazione dei clienti per fornire esperienze sempre più insight-led è diventata la priorità dei marketer. Una volta consolidata la conoscenza, è fondamentale passare all’azione. In altre parole, quello che conta è ciò fai con i dati.

Per offrire una customer experience eccezionale, il tuo MarTech deve offrirti le tre funzionalità principali di cui hai bisogno per garantire customer experience insight-led:

  • Gestione dei dati: archiviazione, segmentazione e gestione dei dati dei clienti
  • Attivazione: utilizzo dei dati per implementare le tue campagne
  • Insight e intelligenza artificiale: analisi dei dati consolidati per un processo decisionale ottimale

Alcune piattaforme si concentrano solo sulla gestione dei dati, mentre altre incorporano l’attivazione dei dati, gli insight e l’AI. Considera se alcuni dei tuoi strumenti hanno o meno queste capacità, prima di familiarizzare con  le diverse Customer Data Platform disponibili e capire quali funzionalità sono incluse al loro interno.

Mapp-Customer-Data-Platform-VersionsImmagine: tipologie di CDP 

1. CDP STAND-ALONE

Una CDP stand-alone si concentra esclusivamente sulla gestione dei dati del tuo marketing, ovvero consolidamento, raccolta e archiviazione dei tuoi dati frammentati in un unico luogo. Puoi analizzare i dati unificati sui clienti a livello granulare per segmentare i dati nei profili cliente e avere  una visione olistica a 360 gradi.

Come viene utilizzata nel tuo stack MarTech: puoi integrare i tuoi dati e insight in altri sistemi, ma è qui che viene fuori il limite di questo tipo di piattaforma. Una CDP autonoma richiede l’integrazione con strumenti terzi di automazione ed esecuzione delle campagne di marketing per attivare i dati e mettere in atto campagne cross-canale. E se l’integrazione nei tuoi strumenti di marketing automation esistenti può apparire una soluzione efficace, non tutte le integrazioni sono così fluide come sembrano. Ci vogliono tempo, risorse, IT e supporto tecnico per farlo con successo e, anche dopo l’implementazione, potresti imbatterti in fastidiosi ostacoli da superare.

2. CDP+AUTOMATION

Considerale il tuo prossimo passo verso la customer centricity. Queste piattaforme di CDP sono dotate di capacità di gestione dei dati con marketing automation e execution integrate, e rappresentano dunque una soluzione “all-in-one”. Costruita come una soluzione facile da usare per renderla più adatta ai marketer, punta a consentirti di attivare i tuoi dati per creare esperienze cliente cross-channel personalizzate.

Una CDP integrata in una piattaforma di marketing automation rende gli insight sui clienti spendibili in tempo reale. Ti permette inoltre di mettere in atto campagne di marketing altamente personalizzate e rilevanti per i tuoi clienti su canali come e-mail, dispositivi mobili, SMS e web.

Come viene utilizzata nel tuo stack MarTech: estraendo i tuoi insight della CDP in una piattaforma di marketing automation nativa, rende i tuoi dati altamente fruibili per implementare campagne di marketing multicanale personalizzate. Il tutto eliminando i silos di dati e richiedendo meno assistenza da parte dei team IT e tecnici.

3. CDP+ANALYTICS

Queste piattaforme innovative rappresentano la nuova generazione di CDP e tra queste trovi Mapp Cloud. Incorporano la CDP stand-alone e la soluzione di analytics per aiutarti a fare di più che fornire semplicemente esperienze personalizzate. Ti danno la possibilità di farti guidare dagli insight, utilizzando previsioni basate sull’AI per rispondere ancora meglio al comportamento dei clienti.  E, aspetto ancora più importante, ti permettono di stare al passo con le esigenze dei tuoi clienti per non farti sorprendere da qualsiasi cambiamento nel loro customer journey.

Come viene utilizzata nel tuo stack MarTech: queste piattaforme sono considerate “best-of-breed” ovvero le migliori, perché consolidano la tua tecnologia di marketing in una soluzione all-in-one. Ti offrono continuità, dato che le tecnologie comunicano tra di loro, così puoi sfruttare tutto il potenziale dei tuoi dati. Infine, eliminano le barriere dei silos di dati, sono conformi al GDPR e, con un approccio basato sull’intelligenza artificiale, ti forniscono gli strumenti per essere sempre al passo con il mercato in continuo cambiamento.

Mapp-Do-You-Need-A-CDP

MAPP CLOUD: UNA SOLUZIONE ALL-IN-ONE

Mapp ha sviluppato una soluzione all-in-one per consentire ai marketer di concentrarsi su quello che sanno fare meglio e non perdere tempo a cercare di capire la tecnologia dietro al loro lavoro. Consolidando i dati dei clienti in un solo luogo, i marketer possono ottenere in modo semplice ed efficace data-driven insight sui clienti  su tutti i canali.

La nostra piattaforma possiede capacità di attivazione del marketing cross-canale per consentirti di attivare campagne altamente personalizzate e automatizzate. I clienti beneficiano di modelli di previsione supportati dall’intelligenza artificiale che rendono possibili campagne cross-channel mirate e auto-ottimizzanti. La personalizzazione individuale di livello avanzato aiuta a creare i più alti tassi di customer engagement e loyalty a lungo termine.


A COSA DOVREBBERO PENSARE LE AZIENDE QUANDO SCELGONO UNA CDP?

Semplificando le cose, scegliere la piattaforma giusta è un po’ come il principio di Riccioli d’Oro: troppo grande (complessa), troppo piccola (limitata) e proprio giusta (si adatta alla crescita della tua attività). La verità, però, è che devi valutare i diversi livelli che compongono il tuo stack MarTech per capire quale strumento tecnologico ti serve.

Se stai cercando di passare a una strategia basata su dati di prima parte, ad esempio, avere una DMP che funziona principalmente con dati di terza parte non getterà le basi per esperienze incentrate sul cliente. Avere una CDP “leader del settore” senza strumenti di automation e analytics nativi può fornirti analisi prive di significato, se non sei in grado di sfruttarle per mettere in atto le tue campagne. Ecco perché devi confrontare le funzionalità e la compatibilità degli strumenti nel tuo stack MarTech.

Abbiamo preso in considerazione quattro fattori importanti quando si tratta di selezionare la CDP giusta.

  1. Sicurezza e privacy dei dati: la sicurezza informatica e la conformità alle normative stanno diventando un requisito sempre più fondamentale, soprattutto considerato l’irrigidimento delle restrizioni.
  2. Supporto tecnico: senza un team di supporto tecnico (locale), le aziende non saranno in grado di utilizzare il 100% del valore del software, sprecando risorse e ottenendo un time-to-value più lungo. Avere un supporto tecnico ti aiuta a comprendere gli aspetti basilari più rapidamente e a potenziare le tue attività marketing in modo più strategico.
  3. Personalizzazione e attivazione: avere segmentazione, personalizzazione e attivazione delle campagne come parte delle funzionalità della CDP può aiutarti a implementare senza intoppi le tue azioni marketing. Quando questi strumenti non sono nativi, devi integrarli perdendo flessibilità, tempi di sincronizzazione e attivazione.
  4. Analytics e insight: una CDP può tenere traccia di qualsiasi dato comportamentale su web e app, ma spesso capita di avere difficoltà ad attivare gli analytics e mettere in luce gli insight. La visualizzazione dei dati è importante per ottenere la visione unica del cliente e trarre valore dai dati.

SCARICA LA GUIDA ESSENZIALE PER OTTIMIZZARE IL TUO STACK MARTECH

Blog-Optimize-MarTech-Guide-CTA






Torna al Blog ›
Articoli recenti

CUSTOMER DATA PLATFORM (CDP): CHE COS’è E COME SELEZIONARE QUELLA ADATTA PER IL TUO BUSINESS

Alexandros Drosinos, Solutions Consultant @ Mapp
CUSTOMER DATA PLATFORM (CDP): CHE COS’è E COME SELEZIONARE QUELLA ADATTA PER IL TUO BUSINESS');
share
linkdin
twitter
facebook

Customer Data Platform (CDP): ti sarà sicuramente capitato di averne sentito parlare! Per avere un marketing più incentrato sul cliente, è cruciale far ruotare tutto intorno a una CDP. Eppure solo il 14% delle aziende ha una visione a 360 gradi dei propri clienti e, tra coloro che ce l’hanno, solo il 44% afferma di potervi accedere tramite una Customer Data Platform. Molti business, però, faticano a capire quale tipo di CDP si integra meglio nel loro stack MarTech e come possono sbloccarne il pieno potenziale. Qual è la piattaforma giusta per il tuo business? È questo l’enigma.

Perché i tuoi clienti abbiano customer experience ottimali, hai bisogno degli strumenti giusti per archiviare e segmentare i dati dei clienti, attivare e implementare campagne e arricchire e analizzare gli insight. Pensa all’impatto a lungo termine che più piattaforme possono avere sul tuo stack MarTech: più strumenti in compartimenti separati possiedi, più frammentati saranno i tuoi dati e quindi le tue attività di marketing.

Il consolidamento dei dati dei clienti e delle tecnologie semplifica il tuo stack e aiuta i tuoi strumenti a collaborare meglio per consentirti di eseguire campagne di marketing performanti coerenti su tutti i canali.

Per darti una mano, abbiamo risposto a diverse domande fondamentali sulle Customer Data Platform. Partiamo subito con la prima!

SOMMARIO

Che cos’è una Customer Data Platform (CDP)?

Come funziona una Customer Data Platform?

Qual è la differenza tra una CDP, DMP e CRM?

Tipi di Customer Data Platform

A cosa dovrebbero pensare le aziende quando scelgono una CDP?


CHE COS’E’ UNA CUSTOMER DATA PLATFORM (CDP)?

Una Customer Data Platform (CDP) è un software di marketing che unifica, raccoglie e archivia i dati dei tuoi clienti da varie fonti per creare una visione unificata e completa, a 360 gradi, del cliente. Il suo scopo è aiutarti a creare profili cliente utilizzando questi dati per comprenderne caratteristiche, interazioni e comportamento lungo il customer journey. Questi insight sono impiegati per ottimizzare la customer experience e di conseguenza:

  • Migliorare il customer engagement
  • Aumentare le conversioni e ridurre il tasso di abbandono del carrello
  • Far crescere e attivare il tuo database clienti
  • Sviluppare le relazioni con i clienti
  • Consolidare la customer loyalty

COME FUNZIONA UNA CUSTOMER DATA PLATFORM?

Molte aziende utilizzano un data lake, un data warehouse o generici marketing cloud quando devono utilizzare i propri dati. Se è vero che questi strumenti presentano ottimi use case per alcuni business, si tratta di modelli che di solito richiedono un supporto IT e di specialisti dei dati per via del loro formato grezzo o della loro mancanza di flessibilità o accessibilità dei dati.

Una CDP unifica e archivia i dati dai modelli sopra citati o direttamente dalla fonte di dati stessa e li centralizza e normalizza per renderli più comprensibili e flessibili. Su questa base, raccoglie poi dati clienti zero-party e di prima parte dai tuoi diversi touchpoint. Le CDP possono aiutare le attività di eCommerce e vendita al dettaglio a colmare il divario tra dati online e offline per ottenere una visione dei clienti completa e omnicanale.

Tra i tipi di dati importati e raccolti dalle CDP ci sono:

  • Dati transazionali
  • Informazioni comportamentali
  • Dati di interazione con il sito web e le app
  • Visite in negozio
  • Interazioni e ordini passati
  • Dati del CRM
  • Moduli online e iscrizioni alla newsletter

Dal momento che i dati dei clienti si immettono nella CDP da tutte queste diverse fonti, la chiave è strutturare e gestire tali informazioni in modo efficiente perché possano essere usate ogni giorno. La segmentazione dei dati nei profili cliente ti offre una visione unificata per avere informazioni accurate su chi sono i tuoi clienti e personalizzare i tuoi contenuti sul canale giusto e al momento corretto.

Mapp-Customer-Profile-Structure-ExampleImmagine : dati unificati in una CDP

Il punto di forza di una CDP è che agevola la strutturazione dei dati dei clienti per renderli fruibili. Può fungere inoltre da database centrale per tutti gli altri strumenti.

A seconda della piattaforma, i dati possono essere passati alla CDP utilizzando caricamenti in batch o streaming di dati. Per avere insight in tempo reale, lo streaming dei dati è l’opzione migliore perché consente a un flusso continuo di dati nel tuo sistema di essere reattivo.

Il nostro cliente Flaconi, ad esempio, ha utilizzato i Data Streams di Mapp per attivare il proprio marketing in tempo reale e creare una CX eccezionale rispondendo alle interazioni con i clienti in modo altamente personalizzato.

A CHI SERVE UNA CUSTOMER DATA PLATFORM?

  • Ai marketer: nel loro lavoro quotidiano li aiuta ad abbinare i dati con il marketing multicanale, per prendere decisioni basate sui dati piuttosto che su intuizioni e istinto;
  • Ai data analyst: consente un uso più avanzato per chi sa come lavorare con i dati, cosa tracciare attraverso dashboard personalizzate, come testare e segnalare i risultati ad altre parti interessate;
  • Ad altri stakeholder: a seconda della tua CDP e dei requisiti utente, puoi dare accesso ai dati a stakeholder tecnici, senior management, team che servono i clienti e agenzie. Mapp Cloud prende davvero sul serio la gestione dei dati e garantisce che si possano impostare dei limiti per i diversi stakeholder.


QUAL È LA DIFFERENZA TRA CDP, DMP E CRM?

Il CRM e la DMP sono altri strumenti di raccolta, utilizzo e archiviazione di diversi tipi di dati. Secondo molti vendor sono queste le soluzioni migliori per la tua azienda, ma le capacità e i casi d’uso sono molto diversi ed è quindi importante conoscere le differenze per capire in che modo si adattano ai tuoi obiettivi aziendali. Ecco delle definizioni sintetiche:

  • CDP: sono database clienti centralizzati che creano profili unificati a partire dai dati raccolti e accorpati dai tuoi silos di dati separati. Le CDP utilizzano principalmente dati di prima parte e li combinano rendendoli utilizzabili da altre soluzioni nello stack per migliorare la CX. Il loro scopo è aiutarti con le tue azioni di marketing.
  • DMP: vengono impiegate per migliorare la pubblicità, il retargeting e il media buying. I dati sono anonimi e provengono da cookie, dispositivi e indirizzi IP e vengono memorizzati solo temporaneamente. Le DMP possono incanalare questi dati nelle CDP per sviluppare ulteriormente i profili dei clienti. Hanno lo scopo di aiutarti con la pubblicità e sono anche definibili come piattaforme gestite dai marketer.
  • CRM: tracciano e gestiscono le interazioni con i clienti esistenti e potenziali. Vengono utilizzate per supportare i team di vendita e i dati di marketing possono essere integrati nei sistemi CRM utilizzando connettori o data entry manuali. Il loro scopo è aiutarti con le vendite.

Le maggiori differenze tra CDP, DMP e CRM sono i dati che utilizzano, le loro capacità e i casi d’uso per raggiungere diversi obiettivi aziendali. Ti proponiamo un breve riepilogo di seguito:

Mapp-CDP-DMP-CRM-Chart

Immagine: differenze tra CDP, CRM e DMP


TIPI DI CUSTOMER DATA PLATFORM

Con il tempo le CDP si sono evolute e, allo stesso tempo, sapere di più sulla segmentazione dei clienti per fornire esperienze sempre più insight-led è diventata la priorità dei marketer. Una volta consolidata la conoscenza, è fondamentale passare all’azione. In altre parole, quello che conta è ciò fai con i dati.

Per offrire una customer experience eccezionale, il tuo MarTech deve offrirti le tre funzionalità principali di cui hai bisogno per garantire customer experience insight-led:

  • Gestione dei dati: archiviazione, segmentazione e gestione dei dati dei clienti
  • Attivazione: utilizzo dei dati per implementare le tue campagne
  • Insight e intelligenza artificiale: analisi dei dati consolidati per un processo decisionale ottimale

Alcune piattaforme si concentrano solo sulla gestione dei dati, mentre altre incorporano l’attivazione dei dati, gli insight e l’AI. Considera se alcuni dei tuoi strumenti hanno o meno queste capacità, prima di familiarizzare con  le diverse Customer Data Platform disponibili e capire quali funzionalità sono incluse al loro interno.

Mapp-Customer-Data-Platform-VersionsImmagine: tipologie di CDP 

1. CDP STAND-ALONE

Una CDP stand-alone si concentra esclusivamente sulla gestione dei dati del tuo marketing, ovvero consolidamento, raccolta e archiviazione dei tuoi dati frammentati in un unico luogo. Puoi analizzare i dati unificati sui clienti a livello granulare per segmentare i dati nei profili cliente e avere  una visione olistica a 360 gradi.

Come viene utilizzata nel tuo stack MarTech: puoi integrare i tuoi dati e insight in altri sistemi, ma è qui che viene fuori il limite di questo tipo di piattaforma. Una CDP autonoma richiede l’integrazione con strumenti terzi di automazione ed esecuzione delle campagne di marketing per attivare i dati e mettere in atto campagne cross-canale. E se l’integrazione nei tuoi strumenti di marketing automation esistenti può apparire una soluzione efficace, non tutte le integrazioni sono così fluide come sembrano. Ci vogliono tempo, risorse, IT e supporto tecnico per farlo con successo e, anche dopo l’implementazione, potresti imbatterti in fastidiosi ostacoli da superare.

2. CDP+AUTOMATION

Considerale il tuo prossimo passo verso la customer centricity. Queste piattaforme di CDP sono dotate di capacità di gestione dei dati con marketing automation e execution integrate, e rappresentano dunque una soluzione “all-in-one”. Costruita come una soluzione facile da usare per renderla più adatta ai marketer, punta a consentirti di attivare i tuoi dati per creare esperienze cliente cross-channel personalizzate.

Una CDP integrata in una piattaforma di marketing automation rende gli insight sui clienti spendibili in tempo reale. Ti permette inoltre di mettere in atto campagne di marketing altamente personalizzate e rilevanti per i tuoi clienti su canali come e-mail, dispositivi mobili, SMS e web.

Come viene utilizzata nel tuo stack MarTech: estraendo i tuoi insight della CDP in una piattaforma di marketing automation nativa, rende i tuoi dati altamente fruibili per implementare campagne di marketing multicanale personalizzate. Il tutto eliminando i silos di dati e richiedendo meno assistenza da parte dei team IT e tecnici.

3. CDP+ANALYTICS

Queste piattaforme innovative rappresentano la nuova generazione di CDP e tra queste trovi Mapp Cloud. Incorporano la CDP stand-alone e la soluzione di analytics per aiutarti a fare di più che fornire semplicemente esperienze personalizzate. Ti danno la possibilità di farti guidare dagli insight, utilizzando previsioni basate sull’AI per rispondere ancora meglio al comportamento dei clienti.  E, aspetto ancora più importante, ti permettono di stare al passo con le esigenze dei tuoi clienti per non farti sorprendere da qualsiasi cambiamento nel loro customer journey.

Come viene utilizzata nel tuo stack MarTech: queste piattaforme sono considerate “best-of-breed” ovvero le migliori, perché consolidano la tua tecnologia di marketing in una soluzione all-in-one. Ti offrono continuità, dato che le tecnologie comunicano tra di loro, così puoi sfruttare tutto il potenziale dei tuoi dati. Infine, eliminano le barriere dei silos di dati, sono conformi al GDPR e, con un approccio basato sull’intelligenza artificiale, ti forniscono gli strumenti per essere sempre al passo con il mercato in continuo cambiamento.

Mapp-Do-You-Need-A-CDP

MAPP CLOUD: UNA SOLUZIONE ALL-IN-ONE

Mapp ha sviluppato una soluzione all-in-one per consentire ai marketer di concentrarsi su quello che sanno fare meglio e non perdere tempo a cercare di capire la tecnologia dietro al loro lavoro. Consolidando i dati dei clienti in un solo luogo, i marketer possono ottenere in modo semplice ed efficace data-driven insight sui clienti  su tutti i canali.

La nostra piattaforma possiede capacità di attivazione del marketing cross-canale per consentirti di attivare campagne altamente personalizzate e automatizzate. I clienti beneficiano di modelli di previsione supportati dall’intelligenza artificiale che rendono possibili campagne cross-channel mirate e auto-ottimizzanti. La personalizzazione individuale di livello avanzato aiuta a creare i più alti tassi di customer engagement e loyalty a lungo termine.


A COSA DOVREBBERO PENSARE LE AZIENDE QUANDO SCELGONO UNA CDP?

Semplificando le cose, scegliere la piattaforma giusta è un po’ come il principio di Riccioli d’Oro: troppo grande (complessa), troppo piccola (limitata) e proprio giusta (si adatta alla crescita della tua attività). La verità, però, è che devi valutare i diversi livelli che compongono il tuo stack MarTech per capire quale strumento tecnologico ti serve.

Se stai cercando di passare a una strategia basata su dati di prima parte, ad esempio, avere una DMP che funziona principalmente con dati di terza parte non getterà le basi per esperienze incentrate sul cliente. Avere una CDP “leader del settore” senza strumenti di automation e analytics nativi può fornirti analisi prive di significato, se non sei in grado di sfruttarle per mettere in atto le tue campagne. Ecco perché devi confrontare le funzionalità e la compatibilità degli strumenti nel tuo stack MarTech.

Abbiamo preso in considerazione quattro fattori importanti quando si tratta di selezionare la CDP giusta.

  1. Sicurezza e privacy dei dati: la sicurezza informatica e la conformità alle normative stanno diventando un requisito sempre più fondamentale, soprattutto considerato l’irrigidimento delle restrizioni.
  2. Supporto tecnico: senza un team di supporto tecnico (locale), le aziende non saranno in grado di utilizzare il 100% del valore del software, sprecando risorse e ottenendo un time-to-value più lungo. Avere un supporto tecnico ti aiuta a comprendere gli aspetti basilari più rapidamente e a potenziare le tue attività marketing in modo più strategico.
  3. Personalizzazione e attivazione: avere segmentazione, personalizzazione e attivazione delle campagne come parte delle funzionalità della CDP può aiutarti a implementare senza intoppi le tue azioni marketing. Quando questi strumenti non sono nativi, devi integrarli perdendo flessibilità, tempi di sincronizzazione e attivazione.
  4. Analytics e insight: una CDP può tenere traccia di qualsiasi dato comportamentale su web e app, ma spesso capita di avere difficoltà ad attivare gli analytics e mettere in luce gli insight. La visualizzazione dei dati è importante per ottenere la visione unica del cliente e trarre valore dai dati.

SCARICA LA GUIDA ESSENZIALE PER OTTIMIZZARE IL TUO STACK MARTECH

Blog-Optimize-MarTech-Guide-CTA






Torna al Blog ›
Articoli recenti